La vita impegnata e frenetica della mamma : si comincia!

Ragazzi, quanti impegni ultimamente! Visite di qua, visite di la, battesimi, compleanni, fai questo, fai quello, scombussolamenti vari, grossi cambiamenti…novembre è stato un mese superimpegnato e superimpegnativo!

Siamo stati dalla pediatra per il secondo controllo, Dennis sta crescendo bene grazie al cielo e noi siamo superfelici 🙂
Ci ha già dato anche un opuscolo sullo svezzamento, ma voglio rifletterci meglio su questo, magari in un altro post dedicato, anche perchè sono parecchio indecisa trai vari metodi.

Abbiamo fatto la prima vaccinazione e ne stiamo ancora subendo gli strascichi, niente febbre, ne pianto prolungato, ma parecchio nervosismo, sballamento orari e appetito strano. Passerá …Mi si è solo stretto il cuore quando ha pianto per le punturine, povero piccolo, è così brutto non poter far niente per lui!
Poi sentire in questi giorni al TG di quel bimbo diventato autistico per via dell’esavalente che ha fatto Dennis proprio in questi giorni mi fa raggelare il sangue…è stato difficile per me scegliere sinceramente, alla fine mi sono basata sulla mia personale esperienza, io ho fatto tutti i vaccini e non ho avuto problemi di nessun tipo, anzi. C’è una lunga lista di pro e contro…e se devo essere sincera non sono sicura al 100% della mia scelta, speriamo che vada tutto bene.

Per non farci mancare niente abbiamo fatto anche ECG di controllo alla Mangiagalli, non nascondo che rientrare in quell’ospedale ha risvegliato in me non poche emozioni. Belle, dannatamente belle. E vedere gli scricciolini più piccoli, mi ha fatto rendere conto di quanto stia passando inesorabilmente veloce il tempo. Neanche tre mesi, ma Pinino è già così grande e diverso!

Infine abbiamo ‘debuttato in società’ con ben 2 battesimi e un compleanno! Dennis si è comportato da vero bimbo angelico accaparrandosi dai più la fatidica frase ”ma come’è bravo questo bambino!!”, seguito a ruota dalla domanda ”ma dorme la notte?” e in terzo posto ”Ahi ahi ahi” alla mia risposta ‘si la notte dorme 5 ore di fila ma nel lettone con me’. Eccheppale, poi me lo smazzo io, giuro che non verrò a bussare alla porta di nessuno di notte! 😉

In tutto ciò marito ha cambiato lavoro, quindi siamo da soli tutto il giorno in settimana, ma essendo un cambiamento in meglio, teniamo duro. Le mie gambe, braccia e schiena sono sempre più molli e acciaccate, scrivere diventa sempre più difficile, ma non demordiamo!

Ora ci rimangono solo un matrimonio e un pranzo in famiglia e torniamo alla nostra vita monotona! …ah no, poi arriva Natale -_-‘

A presto
FL

Annunci

Quel che nessun altro ti insegna così bene.

In questi giorni mi é capitato di guardare Dennis e di pensare.
Pensare a come può essere immenso l’amore, lo guardo e mi scoppia il cuore.
Mi chiedevo se è un amore che aumenta giorno dopo giorno o se ne sto solo prendendo consapevolezza.
Fatto sta che è di proporzioni enormi, non credevo di ruscire ad amare in questo modo, io che sono sempre stata un po’ burbera e sempre sulle mie.
Questo scricciolino sta facendo di me una persona migliore, mi ha cambiata. Mi ha insegnato ad essere più gioviale, a interagire di più, a essere più solidale e attenta ai bisogni delle persone.
A dire sempre grazie, a giocare, a farmi capire che il tempo passato insieme è prezioso e non torna mai indietro, quindi bisogna assaporarne ogni attimo.
Mi ha insegnato a sorridere sempre e comunque, a cantare in ogni situazione senza vergogna, a parlare stupidamente con le vocine dolci, noncurante di chi possa vedermi o sentirmi.
Mi ha ricordato quanto sia bello il calore di un abbraccio, di una manina che ti cerca, di una testolina che ti si appoggia sul seno per cercare calore e conforto.
Mi ha insegnato ad essere più forte fisicamente, non esiste malattia, non esiste stanchezza che non possa essere superata con un suo sorriso o anche solo guardandolo in faccia.
Lui è l’amore. Punto.
FL

Passo dopo passo

Qui a Milano e appena uscito il sole, mi verrebbe quasi voglia di uscire con Pinino, ma alle 4 deve mangiare e ora che finiamo arriva il buio … uff. Io da qualche anno ho cominciato ad amarti autunno, ma qualche ora di luce in più dovresti lasciarcela però!

Dennis martedì ha preso il suo primo ‘diploma’ 😉 in massaggio neonatale! E la mamma già se la fa sotto e mostra tutta tronfia il foglio A4 con scritto a pennarello che è diplomato…vorrei fargli il quadretto da appendere in cameretta…chissà il mio livello di ‘demenza’ dove arriverà quando prenderà quello dell’asilo o di scuola!!! Scherzi a parte è stata davvero una bella esperienza e sono stracontenta di averla fatta con lui. La mattina abbiamo il nostro momento coccole e lui lo capisce e ride quando lo porto sul lettone con l’asciugamano ❤
Ma la cosa più grandiosa è che lo aiuta veramente con le coliche, ne ho le prove: domenica nn sono riuscita a massaggiargli il pancino e la sera è stato male.
…quindi ben venga che ormai il lettone è stato battezzato con qualsiasi tipo di bisognino, compreremo una traversina anche per noi 😉

Altro evento mondano settimanale : sono finalmente andata dall'estetista!!! Non ci posso credere ho quasi un aspetto umano ora! Posso guardarmi allo specchio senza provare un leggero ribrezzo, mi sento quasi rinata! Il che è un controsenso tenendo conto che sono andata a farmi martoriare di cerette per 3 quarti d'ora, ma so che voi mamme capirete XD

Ultimo evento settimanale : mi sono rimessa alla guida! Era da giugno che non mi mettevo più al volante, prima per il pancione troppo grosso, poi perché ero rimasta senza specchietti grazie a qualche simpaticone, ma ora tutto a posto e 'udite udite' so ancora guidare!

Insomma quanti progressi, piano piano si ricomincia, anche se fino a settimana scorsa non ci avrei mai creduto.
…o forse ora che il marito è guarito dal l’influenza mi sembra tutto più semplice 😉

A presto
FL

IMG_7679.JPG

Combattere la noia a 2 mesi, idee?!?!?!

Domenica di sole, pare che sia l’ultimo giorno prima della settimana piovosa che ci aspetta!
Dopo la poppata credo che porterò Dennis al parco , così si gode il suo diversivo giornaliero finché si può.
Ogni tanto mi domando se si annoia…cerco di inventarmi sempre qualcosa, ma ci sono dei momenti dove non so più come interagire con lui.
La mattina ci mettiamo a tavola insieme e mi guarda far colazione mentre io faccio la buffona per farlo ridere, poi facciamo il massaggio AIMI, microsonnellini vari e la mattinata passa.
Il pomeriggio subito dopo pranzo facciamo un giro al parco e poi comincia il dramma!
Che gli faccio fare???
Un po’ stiamo in bagno , posto che lui adora, è un piccolo Fonzie come la mamma, il bagno è il nostro ufficio. Facciamo il gioco di raccontare alla sua ‘amica mensola’ tutto quello che facciamo durante la giornata, poi cantiamo tutte le nostre canzoncine.
Ieri ho osato il diversivo di suonargliele con l’ukulele e pare che la cosa gli sia piaciuta. Ora devo solo stare attenta che mio marito non posti su internet video virali di me in pigiama che suono e canto ‘La canzone della cacca’ altrimenti anche l’ultima briciola di credibilità che mi è rimasta andrà perduta 😉
Ho sempre però dei momenti morti in cui in so come farlo divertire o non farlo annoiare per lo meno.
Voi mamme che facevate fare ai vostri piccoli a 2 mesi???
Magari mi faccio paranoie per niente, ma a volte, forse complice la stanchezza non so più cosa inventarmi!

PS lo so domenica era ieri…ma non sono riuscita a pubblicarlo causa colichette…(per un giorno che ho saltato il massaggio!)

FL

La carezza della mamma

Sabato mattina, il piccolo principe ha deciso di saltare la poppata delle 7, svegliando lo stesso la sottoscritta per farsi cambiare (e fargli dei rimasugli a cielo aperto), ma ha deciso poi che non voleva mangiare, bensì dormire. Tra le braccia della mamma.
Quindi ora tutti i miei progetti, di pulizia della casa e circa un altro miliardo di cose da fare è sfumato bellamente. Puff.
Son qui nel lettone, lui dorme adiacente alla mia gamba per sentire il mio calore, bello come il sole, beato. Questa cosa mi fa impazzire; che lui abbia bisogno del mio calore per dormire sereno. Lo so che così facendo non avrò mai ‘libertà’ di movimento, ma mi riempie il cuore, mi fa sentire importante, amata, indispensabile per lui.
Un po’ come lo sono per me i miei genitori.
Un po’ come quando si sta male anche a 30 anni passati la carezza della mamma ti fa stare subito meglio. Più dell’Aulin e di qualsiasi altro antidolorifico.

Lui se la ride nel sonno, chissà se sta sognando, col faccino cerca il contatto con la mia pelle.
Un giorno diventerà grande e non cercherà più tutto questo per essere felice. Avremo i primi conflitti, le prime liti, sarò perennemente la rompicoglioni di turno, ma spero che anche per lui la mia carezza sia sempre un sollievo nei momenti difficili, sebbene gliene auguro pochissimi.

FL