Analisi del 2014

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2014 per questo blog.

Dal momento che è il mio blog più longevo e con dei follower veri (tra cui mia mamma e mio marito, gli altri erano top secret) ho pensato di pubblicare questa simpatica storiella, per ringraziare tutti, ma proprio tutti i miei pazienti lettori.

Prometto che l’anno prossimo sarò più attiva,ora ho bisogno di godermi mio figlio ed essere presente per lui al 1000% 🙂

Buon anno a tutti e che il 2015 sia meraviglioso anche solo la metà di questo 2014. Per tutti quanti.

FL

Ecco un estratto:

Un “cable car” di San Francisco contiene 60 passeggeri. Questo blog è stato visto circa 2.700 volte nel 2014. Se fosse un cable car, ci vorrebbero circa 45 viaggi per trasportare altrettante persone.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Annunci

Il nostro primo Natale

E anche questo Natale è andato! Io e Pinino siamo steremati, ma felici,soprattutto ora che che ne stiamo spaparanzati sul divano col papone a farci le coccole e a vedere ‘A Christmas Carol’ con la neve che scende fuori dalla finestra.
LA nostra prima neve…e il nostro primo Natale, che è stato meraviglioso.
Stancante sotto il punto di vista di cene e pranzi infiniti dove il povero Dennis ha sballato orari di poppata/nanne per via della confusione e del passaggio da una zia/o all’altro, povero piccino, ma nonostante tutto si è comportato da grandone, senza piangere troppo e sorridendo sempre a tutti. Lui è un sorrisone 🙂 ….e su questo non ha preso da me per fortuna.

La notte della Vigilia ho dormito ben poco, un po’ perché sono andata a letto all’una (per me un evento ultimamente!!) e poi perché pensavo, non riuscivo a spegnere il cervello, pensavo a quanto era bello starmene nel lettone con Pinino sotto la mia ala protettiva che dormiva sereno e il papone di fianco che russava altrettanto sereno, pensavo a come l’anno prima ero inconsciamente incinta,a come avrei tanto voluto esserlo…e poi la solita insonnia da regali sotto l’albero che nonostante l’età non mi abbandona mai ;P

La mattina ci siamo alzati alle 8, colazione e via ad aprire i regalini, fare filmini per ricordarci sempre questo momento magico 🙂 Dennis guardava dalla sua sdraietta un po’ perplesso, io gli spiegavo che cosa riceveva e papo filmava tutto, ma il regalo più bello era proprio lì sulla sdraietta che ci ascoltava e rideva con noi ❤ …rigorosamente vestito da babbo Natale! A proposito Babbo Natale quest’anno ha dato il meglio di se con i regali tra l’altro.

Che dire, siamo una famiglia e soprattutto una famiglia felice 🙂

Ora è meglio cominciare a pensare ai buoni propositi per l’anno nuovo ^_^

Caro Babbo Natale…

…è un po’ tardi per scriverti la letterina, lo so.
Ma non voglio chiederti molto.
Il regalo più bello in assoluto è arrivato l’anno scorso, pochi giorni dopo Natale, quando ho fatto il famoso test per la prima volta e c’era scritto ‘incinta 2-3’.
E quest’anno ho Dennis fra le mie braccia, tutto è tornato ad essere magico e cristallino come un tempo.
Quindi caro Babbo Natale, non ti chiedo nulla, ti dedico solo una canzone, dove c’è un piccolo suggerimento per migliorare ancora di più questo Natale magico.
(chi ha orecchie per intendere…)
Buon Natale a tutti e soprattutto a tutte le mammine meravigliose ❤
FL

Il Natale quando arriva, arriva.

Ne è passato di tempo dall’ultimo post vero?
purtroppo troppe cose si sono accavallate ultimamente e lo spazio per me è praticamente inesistente. ..ma per fortuna ora sono a casa dei nonni, Pinino dorme e io posso rilassarmi 5 minuti.

Dennis ha copiuto 3 mesi nel frattempo, diventa sempre più un ometto, pesa piu di 6,5 kg, veste 6/9 mesi ed è bello bello bello da morire 😉
Io continuo a dimagrire, nonostante mangi anche fin troppo…soprattutto cioccolata. Ho snobbato il cioccolato fino ad ora per cascarci alla veneranda età di 34 anni. Prima preferivo farmi fuori i barattoli di miele invece che di Nutella. Ora me li faccio fuori entrambi, aaaah ma dopo Natale taglio netto! (Si si vedremo…..)

Come già accennato il marito ha cambiato lavoro e in più ha aperto un hamburgheria con degli amici, quindi siamo praticamente sempre soli. Ed é dura, soprattutto nei giorni in cui non riesci nemmeno a farti una doccia, quando passi le giornate in pigiama, quando lui vuole stare perennemente in braccio e per di più in piedi, quando lui comincia a scambiare il giorno per la notte. Cerco di tenere duro, ma è tanto difficile.
Poi c’é Natale e io non ho tempo di fare i regali, di impacchettarli né di farmeli impacchettare perché ovunque vada ho sempre i minuti contati per le poppate.
Poi tutti vogliono vederti prima di Natale ed io sinceramente non ho voglia di vedere nessuno se non mio marito e i familiari.
Poi ti arriva pure la mezza influenza del cavolo a facilitarti la vita, quella da mal di gola, mal di testa, 37, 2 di febbre che non è né carne né pesce, ma di fastidio ne da parecchio.
Poi vorresti andare dal parrucchiere per raparti a zero la tua chioma da un metro e passa perché perdi capelli in maniera esagerata, ma sai che facendolo piangeresti per i prossimi 10 mesi. (Però almeno una spuntata sarebbe già di grande aiuto sia praticamente che psicologicamente)
Poi vorresti andare dall’oculista perché temi che la famosa leggenda metropolitana che allattare fa calare la vista su di te stia avendo effetto…
Poi vorresti scrivere un blog, ma nom riesci neanche a scrivere bozze incompiute come un tempo.
Poi é arrivato il freddo e ti mancano le passeggiate pomeridiane al parco che ti davano una parvenza di vita sociale.
Ma detto questo sono contenta, sono felice e attwndo questo primo Natale con Pinino, che sarà magico, il più bello in assulto.
Perché il Natale quando arriva, arriva. Ci ha solo colti un attimo impreparati, ma rimedieremo.

FL
image