Il Natale quando arriva, arriva.

Ne è passato di tempo dall’ultimo post vero?
purtroppo troppe cose si sono accavallate ultimamente e lo spazio per me è praticamente inesistente. ..ma per fortuna ora sono a casa dei nonni, Pinino dorme e io posso rilassarmi 5 minuti.

Dennis ha copiuto 3 mesi nel frattempo, diventa sempre più un ometto, pesa piu di 6,5 kg, veste 6/9 mesi ed è bello bello bello da morire 😉
Io continuo a dimagrire, nonostante mangi anche fin troppo…soprattutto cioccolata. Ho snobbato il cioccolato fino ad ora per cascarci alla veneranda età di 34 anni. Prima preferivo farmi fuori i barattoli di miele invece che di Nutella. Ora me li faccio fuori entrambi, aaaah ma dopo Natale taglio netto! (Si si vedremo…..)

Come già accennato il marito ha cambiato lavoro e in più ha aperto un hamburgheria con degli amici, quindi siamo praticamente sempre soli. Ed é dura, soprattutto nei giorni in cui non riesci nemmeno a farti una doccia, quando passi le giornate in pigiama, quando lui vuole stare perennemente in braccio e per di più in piedi, quando lui comincia a scambiare il giorno per la notte. Cerco di tenere duro, ma è tanto difficile.
Poi c’é Natale e io non ho tempo di fare i regali, di impacchettarli né di farmeli impacchettare perché ovunque vada ho sempre i minuti contati per le poppate.
Poi tutti vogliono vederti prima di Natale ed io sinceramente non ho voglia di vedere nessuno se non mio marito e i familiari.
Poi ti arriva pure la mezza influenza del cavolo a facilitarti la vita, quella da mal di gola, mal di testa, 37, 2 di febbre che non è né carne né pesce, ma di fastidio ne da parecchio.
Poi vorresti andare dal parrucchiere per raparti a zero la tua chioma da un metro e passa perché perdi capelli in maniera esagerata, ma sai che facendolo piangeresti per i prossimi 10 mesi. (Però almeno una spuntata sarebbe già di grande aiuto sia praticamente che psicologicamente)
Poi vorresti andare dall’oculista perché temi che la famosa leggenda metropolitana che allattare fa calare la vista su di te stia avendo effetto…
Poi vorresti scrivere un blog, ma nom riesci neanche a scrivere bozze incompiute come un tempo.
Poi é arrivato il freddo e ti mancano le passeggiate pomeridiane al parco che ti davano una parvenza di vita sociale.
Ma detto questo sono contenta, sono felice e attwndo questo primo Natale con Pinino, che sarà magico, il più bello in assulto.
Perché il Natale quando arriva, arriva. Ci ha solo colti un attimo impreparati, ma rimedieremo.

FL
image

Annunci

Un pensiero su “Il Natale quando arriva, arriva.

  1. Ti capisco, anche io i primi mesi non avevo voglia di vedere nessuno se non marito e mamma. Dai tutto per lui e tu diventi un ectoplasma in pigiama nel frattempo… ma passa. Fregatene dei regali di Natale, delle visite obbligate e del resto: chi ti vuole bene davvero capirà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...