E tu dormi, dormi …

Notte difficilina, Dennis non voleva saperne di addormentarsi, preferiva urlare e giocare. Dopo vari chilometri percorsi in corridoio si è un po’ calmato e sono riuscita a farlo addormentare tenendogli il ciuccio nel lettone.
Alle 3 circa comincia a ballare la samba in previsione della sua poppata delle 4, arriva l’orario e lo cambio e lo faccio mangiare. Ovviamente sulle ultime note della poppata arriva puntuale lei, la scarica di cacca.
Dal momento che non si riaddormenta subito mi faccio forza e coraggio e vado a ricambiarlo. Maciniamo qualche centinaio di metri per il corridoio, ma di dormire neanche la minima intenzione, intanto il papone si rifugia sul divano (poco male, tanto aveva già iniziato con la segheria da tempo).
Sfiniti ci mettiamo nel lettone, mi rassegno, staremo li a giocare fino a quando non crolla.
Mi sdraio vicino a lui, lui si gira verso di me e mi guarda. E io guardo lui, è bello, bellissimo, con i suoi occhioni profondi, le guanciotte paffutelle, mi sorride e mi salgono le farfalle nello stomaco.
Dopo mezz’oretta socchiude gli occhi, testa contro testa, sorride e si addormenta piano piano.
Avrei potuto spegnere la luce e fare altrettanto ma resto a guardarlo ancora un po’, tutta questa bellezza mi aveva fatto dimenticare che avevo sonno.
Non l’avevo mai visto addormentarsi così da vicino, c’era tra noi un’intesa e una pace che non si possono descrivere a parole, ma che sicuramente voi mamme capirete.
Questa è una delle cose che catalogherei nella ”Vera Bellezza”
Se stanotte dormirò poco me ne farò una ragione, si può essere felici anche senza dormire.
Ora vado a farmi un insulina ;P
FL

Annunci

Cresce a dismisura.

Eccomi. Non ci sono, ma ci sono.
Ogni tanto non riesco a fare la doccia ed alcuni bisogni fisiologici primari, ma ci sono.
Pinino cresce a dismisura, la mia forza no, la mia schiena ringrazia per l’invecchiamento precoce. Per fortuna Babbo Natale ci ha portato il marsupio della Stokke e qualche vertebra/tendine riusciamo a salvarlo. Gli altri marsupi purtroppo sono troppo piccoli, non riesco a infilargli dentro i cotechini. La fascia al momento l’abbiamo archiviata perché deve esplorare il mondo, vuole stare solo girato in avanti. E vabbeh…sono fasi della vita anche queste!

Dicevo Pinino cresce a dismisura e oramai non sta quasi più nella culla. Mi viene il magone a pensarci. Penso a quando quella culla era così grande che quasi si girava dentro, invece ora è lui così grande da farla tremare ad ogni movimento.
Così sabato siamo andati a prendere il lettino, con la promessa che ora dovrà cominciare a dormirci dentro anche la notte. Si inizia ufficialmente lo svezzamento da co-sleeping. AIUTO. Si accettano scommesse su chi piangerà di più : il bimbo perché non sta vicino alla mamma o la mamma perché non ha più vicino il suo bambino? Per ora la seconda ipotesi è data 3:2
Sicuramente sarà traumatico per entrambi all’inizio. Io ormai dormo/non dormo bene con lui vicino sotto il mio braccio/ala protettivo (braccio che comunque dorme in modo innaturale e la mattina fa male, probabilmente lui ringrazierà alla fine). Mi piace dormire con lui al mio fianco, non lo nego per niente. Anche se non dormo del tutto perché fondamentalmente sono in stato di dormiveglia perenne, ma sto bene e questo mi ‘riposa’. Quando lui sarà nel lettino la mia dormiveglia diventerà insonnia perché sarò in piedi ad ogni sussulto e li saranno dolori poi di giorno!
Magari inizialmente cominceremo con metà notte nel lettino e metà nel lettone…vedremo! A me viene già da piangere.
E poi non starà più nella sua bella culla di vimini che ha cresciuto anche me da bambina…un altro cerchio si sta per chiudere… (nostalgia canaglia)

Ma torniamo a noi Pinino cresce a dismisura e fa fatica anche a stare nella carrozzina ora, ma non si regge abbastanza bene per stare nel passeggino …e diciamo anche nell’ovetto sta un po’ stretto. Risultato? Tengo in giro tutto a seconda delle evenienze e l’ingresso di casa è tornato ad essere un bazar come al solito -_-‘ Pazienza!

Cresce così a dismisura che ho dovuto rifare il cambio dei cassetti con i nuovi vestitini offerti gentilmente per il 75% dalle mie galline (sante galline, avere un cassetto pieno di body non ha prezzo quando ne sporchi un paio al giorno). Ho dovuto far cambiare anche il 90% dei regali di Natale perché la taglia era sempre piccola. D’altronde a rigor di logica una persona prende la taglia 6 mesi per un bimbo che ne deve compiere 4 …cambiato tutto con taglia 9/12 .

Al pensiero che fra una settimana poi fa 5 mesi… C I N Q U E!!! Non può essere già passato tutto questo tempo.
Al pensiero che alla prossima pesata in consultorio arriveremo a 8 kg mi si irrigidisce la schiena e mi si pietrificano le braccia.
Al pensiero che fra un kg passiamo dalla taglia 4 midi alla 4 maxi di pannolini mi getta nello sconforto ora che ho fatto scorta maxi, riuscirò a finire tutto lo scatolone? E soprattutto volete dire che mi mette su 1 kg in 10 giorni?????
No dai…

A presto!
FL e Le Sue Paturnie

E anche la befana è passata! Menomale…

Epifania, tutte le feste ti porti via…e noi siamo sopravvissuti, acciaccati, ma sopravvissuti. O almeno credo.
Vigilia, Natale e Santo Stefano mi hanno sfiancata come non mai, andavo a dormire col mal di testa, stanca come se avessi lavorato 12 ore al giorno. Mi è mancata tremendamente la mia ”invidiabile’ routine : sveglia alle 7 – poppata – colazione – massaggio a Pinino – poppata – mestieri mentre Pinino dorme – pranzo arrabattato – poppata – passeggiata fuori – poppata – passeggiata in casa – poppata – cena arrabattata – bagnetto – poppata – sono le 10 spegniamo il cervello – sono le 4 – poppata – ricominciamo.

Il giorno dopo pranzo dagli zii in cui ho fatto provviste caloriche per tutta la settimana, forse anche fino a metà mese!
Finiti gli eventi sociali viene a farmi visita puntuale e inopportuna l’influenza, mi bombo di tachipirina perchè non posso permettermi certo di ammalarmi, alle mamme è vietato ammalarsi! Se prima quei 4/5 giorni di febbre da passare sul divano con la copertina e il te caldo erano quasi un toccasana ora sono solo un ricordo lontano, nonché lusso che non ci si può permettere. Per fortuna con l’allattamento non si trasmette niente altrimenti dovevo anche convivere con i sensi di colpa, anche se un po’ di raffreddore se l’è beccato anche Pinino.
E così abbiamo fatto finalmente conoscenza con la temuta pompetta risucchia-caccole. Una tragedia. Pianti e isterismo a tal punto che è arrivato ad accettare di buon grado la mia passatina quotidiana col cottonfioc-cattura-topini imbevuto di fisiologica.
Comunque sono arrivata alla conclusione che la pompetta è un oggetto diabolico.

Ma non finisce qui, nonostante fossimo malaticci ci siamo addentrati nel magico mondo dei saldi : Papone ne è uscito con 2 maglioni e una felpa, Pinino con una tutina in lanina e svariati giochini/accessori da Prenatàl e Mamma…Mamma non ha preso niente come volevasi dimostrare -_-‘
Se già quando non avevo orari da rispettare entrare nei negozi superaffollati mi metteva ansia, figuratevi ora che ho una tabella di marcia da rispettare.
E’ un vero peccato, ora che rientro nelle taglie dell’ottimismo non riesco a fare shopping…ah già è vero che col Natale avrò recuperato tutto, meglio così!

La Befana è comunque arrivata e con lei la calza. Senza cioccolatini. Delusione immensa.
Ciononostante un Natale meraviglioso, passato col mio bimbo meraviglioso e la mia famiglia meravigliosa.

E da oggi dieta.
FL