NO!

Ci siamo. Non so se sono solo in arrivo i temibili ‘terrible two’ o se si tratta di una periodo di transizione, ma le 2 parole più gettonate nel vocabolario di Pinino sono ormai ‘’MAMMAAAAA’’ e ‘’NO’’. Volutamente scritte in maiuscolo perchè spesso vengono urlate.
La prima non è assolutissimamente un problema, anzi! Da buona mamma zerbino mi piace che lui mi chiami di continuo, mi crogiuolo, vado in brodo di giuggiole…ma la seconda…quella mi manda un po’ in bestia.
È una settimana che qualsiasi cosa gli si avvicini alla bocca , scuote la testa e dice ‘NO’. No??? L’hai mangiato fino a ieri e ora dici no perchè hai imparato a dirlo? Però se gli do la pizza alza le braccia, urla ‘PAPPAAAAAA’  e se la mangia tutta. A un anno e mezzo mi sembra un po’ precoce come capriccio…
Non so più cosa proporgli, ogni pasto sta diventando un dramma. Mangerà oggi? Che cosa mangerà? Quanto mangerà? Ha sempre mangiato tutto senza far storie ora invece è tutto ‘NO’. E ogni tanto fa partire anche un ceffone verso la sottoscritta se insito, oltre ovviamente a scoppiare in pianti da tragedia greca.
E io mi imbufalisco anche se cerco di non darglielo a vedere. Perchè mi puoi dire no su tutto, ma se non mangi comincio a farmi le paranoie : magari non sta bene, ecco non so cucinare neanche con il Bimby, che cosa gli do ora, non gli faccio seguire una dieta equilibrata, ecco è colpa mia!
Lo so che è una fase necessaria, lo so che lo fanno perchè stanno acquisendo indipendenza, ma per un genitore (di famiglia pugliese per giunta dove la parola ‘MANGIA’ è un imperativo fondamentale) far alzare da tavola il proprio figlio non sazio (o per dirlo alla pugliese ‘non mangiato’) è uno strazio. E non sono la mamma che esagera con le porzioni tra le altre cose nonostante gli insegnamenti ricevuti 😉

Mi ingegnerò in qualche modo, supererò questo momento che ora mi lascia parecchio perplessa.
Non sarà mica la fine delmondo no??? Cerco su internet spunti, anche se un conto è leggere racconti ed esperienze sui terrible two e riderci sopra, un altro invece è affrontarli.

Vado già in paranoia per una cavolo di monosillaba.

Chissà quando mi chiederà di uscire…oh non voglio pensarci!!!

Stasera andiamo a mangiare fuori per festeggiare il compleanno di papone (auguri papone!). Lo portiamo in Temakeria con al seguito una bella schiscetta di pasta e piselli gentilmente offerta dai nonni (quindi sicuramente buona e saportita). Staremo a vedere. Che dio ce la mandi buona 😉

FL

17mind-tmagarticle

 

Essere donna oggi

Donna profilo

Essere donna oggi non è facile, più acquisiamo diritti e più la vita diventa una ‘sopravvivenza’.
Perchè in fondo di diritti ne abbiamo acquisiti tanti nell’ultimo secolo, ma c’è una cosa che non perdiamo mai : i doveri!
Quelli non ce li togliamo mai di torno, perchè li abbiamo nel DNA, è più forte di noi.
Il dovere : noi dobbiamo fare questo, dobbiamo fare quello, per forza, altrimenti non ci sentiamo all’altezza, non ci sentiamo buone, non ci sentiamo complete.
Forse oggi per festeggiare dovremmo alzarci dal letto senza doveri, ma solo con diritti:
– Il diritto di coccolarci tutti insieme nel lettone per una mezz’oretta
– Il diritto di non correre e fare tutto di fretta
– Il diritto di non rifare il letto (oggi tocca a voi uomini ;P)
– Il diritto di fare colazione tutti insieme
– Il diritto di lavorare e farci valere per quello che siamo e non per il nostro status, ossia : fidanzata = si sposerà = avrà figli = diventerà un peso.
– Il diritto di prenderci quelle 2/3 ore di permesso che ci spettano ogni tanto (invece di accumularle sempre) e pensare a noi : andiamo dal parrucchiere, dall’estetista, a fare una passeggiata, al parco con nostro filgio (quest’ultima mi renderebbe davvero felice)
– Il diritto di non cucinare, abbiamo già cucinato ieri, oggi ci sediamo a tavola e basta
– Il diritto di non accendere la tv, di tenere gli smartphone/compute/tablet lontani, di fare i fidanzatini e/o la famigliola felice come una volta, di parlare della giornata, programmare il week end.
Insomma, godiamo dei nostri diritti e lasciamo da parte i doveri, almeno per oggi…poi dalla mezzanotte il dovere prenderà di nuovo possesso del nostro corpo non vi preoccupate, lui non ci abbandonerà mai!

Buona festa delle donne a tutte ❤
FL