Davvero? Siamo già nel 2017?

Siamo già nel 2017…davvero?
A questo giro mi sento catapultata nel nuovo anno, senza nemmeno essermene resa conto.
Sono stata in montagna a Capodanno con un sole splendido, subito dopo al mare con la neve. E appena rimesso piede sul suolo lombardo ci siamo ammalati tutti, nessuno escluso.
E così, senza rendermene conto siamo già a fine mese, dobbiamo fare l’iscrizione alla materna, siamo rientrati oggi al nido dopo un mese di vacanza forzata e non, dobbiamo ricominciare con la piscina, finire un giro di antibiotico, ricominciare le cure infinite per ripristinare le difese…e poi boh arriverà di nuovo Natale un’altra volta senza accorgecene?
Ma non c’era anche una fase di riposo in tutto questo? Devo esseremela persa da qualche parte.

to_do_list

Ad ogni modo il 2017 è iniziato e tocca affrontarlo. A muso duro per giunta.
Le regole fontamentali di quest’anno sono:
– Più libri, meno distrazioni. E ce la sto quasi facendo per ora. Ho già letto 2 libri dall’inizio dell’anno e ho appena cominciato il terzo e acquistato il quarto. Rispetto all’anno passato sono quindi a un bel +230% dell’obbiettivo. I telefilm verranno relegati solo ed esclusivamente ai momenti di lavoro manuale (pulire, cucinare, ecc. ecc.)
– Smettere di fare le cose controvoglia. Anche quelle che dovrebbero essere un piacere. Forse forse non lo sono così tanto come si crede (vedi hobby con troppi impegni fissi).
– Cucinare. Si col Bimby, ovvio. Ma farlo. Ultimamente non riuscivo a fare nemmeno quello. Mangiare bene, con Pinino, tutti a tavola insieme appassionatamente.
Devo sono insegnare a lui a vivere il momento della cucina con me, magari facendogli vedere come si fa, tirandolo in mezzo. Ci proverò. Potrebbe essere un totale fallimento, lo so, ma richieremo!
– Uscire di più. Mostre, passeggiate, qualsiasi cosa deve essere uno spunto per vedere e scoprire cose nuove con Pinino. E Milano quest’anno offre delle belle occasioni.
– Vedere di più gli amici, quelli che ho visto troppo poco quest’anno, ma che nonostante tutto mi aspettano, mi ascoltano e ci sono sempre.
– STAMPARE LE FOTO! Lo so, mi faccio pena da sola, ma avrò scattato miliardi di foto e stampata nemmeno una. Lapidatemi ora!
– (spazio bianco da riempire)

Per ora è tutto e anche fin troppo aggiungerei. Comincia ufficialmente il conto alla rovescia per vedere in quanto tempo mi arrenderò, come al solito 😉

Visto che l’inizio c’è già stato da tempo, buona prosecuzione!

FL

Annunci