DUE

Ci siamo. Di già??? Eh si, li hai compiuti i terribili DUE.
Che poi fossero queste le cose terribili…
Cosa vuoi che sia qualche no, qualche piantino, qualche urla, il rifiuto della verdura e della frutta, le dormite mancate…
Cosa vuoi che sia tutto questo di fronte al tuo sorriso? A quando mi prendi la faccia tra le mani e mi chiami ‘Mimmi’? A quando mi guardi con quella luce speciale che brilla solo nei tuoi occhi? A quando canti spensierato, appena sveglio, prima di dormire, nel cuore della notte? Niente.
Sono solo una fase che fra qualche anno rimpiangerò e a cui ripenserò con tenerezza, perché tutto sommato non è poi così male.

Tanti auguri a te piccolo grande Pinino.

La tua mamma  

Viaggi…di lavoro!

Ah il mio Pinino! Ha letto il mio ultimo post e ha esaudito ogni mio desiderio per la festa della mamma! Mi ha fatto proprio il regalone che avevo chiesto : l’iPad Pro con la Smart Pencil!
Lui si che ci sa fare, deve aver preso tutto dal suo papà 😉

Quindi non ho più scuse, ora devo essere più presente, ricominciare a scrivere di più, inventarmi un bel logo, insomma eccomi!

Quella appena passata è stata la mia seconda festa della mamma (la terza se conto anche il pancione) e l’ho trascorsa nel migliore dei modi : a casa con la famiglia.
Reduce da una serata ‘suoante’ con le galline Pinino mi ha coccolato un po’ alle 6:30 del mattino nel lettone per farmi gli auguri e mi ha lasciato dormire fino alle 8:30. Poi mi ha dato il suo mega regalone, abbiamo giocato, sistemato casa, insomma, una tranquilla e usuale domenica.
Ma la sera ha dato il meglio di se! Ad un certo punto mentre mangiava mi ha preso faccia e ha cominciato ad abbracciarmi forte e baciarmi urlando ‘mamaaaaaa’. E niente, io sono diventata una pozza sul pavimento.
Lui si che ci sa fare!

Ma domani dovrò lasciarlo per 2 giorni e andare in Francia per lavoro : solo a pensarci mi viene il magone!
Non è la prima volta che non dormiamo sotto lo stesso tetto e in questo caso si tratta solo di una notte, ma questa volta ci divideranno più di 1000 km e un aereo, questa cosa un po’ mi angoscia. Ok parto domani mattina e rientro venerdì sera.
Però stavolta sono all’estero, quindi potrei anche non riuscire a fargli una video chiamata o farmi mandare sue foto, una tragedia! 😉
Non ho mai viaggiato per lavoro prima di diventare mamma e mi ritrovo a farlo ora, strano eh??.
Andrò in un posto dove non sono mai stata prima, Le Havre, probabilmente vedrò anche ben poco del posto, ma soprattutto non potrò essere in costante contatto con Dennis.
La sera ‘dormirò’ in un lettone vuoto, in una bella camera d’albergo dove potrò veramente ‘dormire’! Ne sarò in grado o come l’anno scorso mi rigirerò nel letto? Sarebbe stupido non approfittare di una notte di sonno, molto stupido.
La sera mi aspetterà anche anche la cena con i colleghi francesi. Quindi non potrò neanche mettermi in pigiama alle 7 dopo una lunga e tranquilla doccia calda, mangiare una pizza o una baguette farcita sul letto mentre guardo la tv e andare a dormire alle 9, da vera asociale dei tempi d’oro (questa prospettiva non era niente male a dire il vero…).
E invece no, mi hanno già precettata stamattina, dovrò anche fare la brillante a cena. Io!!!

Devo dire che questa sarà una dura prova per me, ma spero non sia altrettanto dura per Pinino. Lui alla fine sta coi nonni e il papà, si tratta solo di poco più di 37 ore dopotutto. 37 ore che conterò minuziosamente fino a a quando lo riabbraccerò venerdì sera in aeroporto.

Dai che la facciamo!

FL

Viaggi

Cose fatte,cose un po’ meno fatte, cose che non farò mai.

Oh buongiorno !
Dunque non scrivo dal lontano 17 marzo e nel frattempo di cose ne sono successe eh !

  • Mio figlio ha compiuto 19 mesi e poi anche 20!
  • Questo blog ha compiuto 2 anni vincendo il titolo di blog più longevo della mia storia!
  • È arrivata la primavera
  • È passata Pasqua tra chili di cibo e di cioccolato che aspettano ancora invano di essere tramutati in torta dalla sottoscritta.
  • Ho portato finalmente Dennis dall’oculista, a pagamento altrimenti avrei aspettato un altro anno (mea culpa, trattasi di disservizio interno e non sanitario, non mi sbrigavo mai a prenotare). Per la cronaca tutto ok!
  • Ho ripreso l’attività live con le Galline dopo mesi, tra divertimento, sensi di colpa e tante altre paturnie che affliggono le mamme ogni volta che si accingono a fare qualcosa anche per loro stesse ;). Pinino ad ogni modo reagisce bene, addormentandosi alle 9 a sfregio. Mamma non ci sei?? E allora ne approfitto per recuperare il sonno che poi quando ci sei tu non mi fai mai dormire, vuoi giocare tutta la sera!
  • Sono andata dall’estetista dopo ben 3 mesi *_* . Le mie sopracciglia ringraziano e mio figlio ha smesso di chiamarmi ‘mamma Frida’
  • Ho cercato invano di fare l’ISEE per l’iscrizione al nido.
  • Dennis ha imparato a cantare, ad andare sullo scivolo (con grande gioia di mamma…), a dire ‘acva’, ‘futta’, ‘bonanotti’, ‘gno’ e a contare in ordine decrescente da 10 a 0! L’ordine è un po’ artistico, ma d’altronde si sa, per noi la matematica è un opinione.

Altro?
Potrei elencare tutte le cose che invece non ho fatto in un mese e mezzo ad esempio.
Il cambio degli armadi con annessa pulizia, un po’ di decluttering, pulire bene la cucina da cima a fondo, buttare via tutti i miei vestiti e le mie scarpe e comprarne di nuovi (si, avete capito bene), ordinare la lavatrice, fare la revisione della caldaia, andare dall’oculista, dal ginecologo e chissà cos’altro dimentico.

Vorrei anche riuscire ad aggiornare grafica e contenuti del blog come si deve, ma ho bisogno di mezzi (tipo un iPad pro con smart keyboard ed Apple Pencil XD ) e soprattutto ti tempo. Per i mezzi c’è la festa della mamma fra poco…
Ahahaha è stato bello crederci.
Per il tempo beh, potrei dormire un po’ di meno, evitando di collassare nel letto appena si addormenta mio figlio o peggio ancora prima di lui.

Dimenticavo : Pinino l’altro ieri per la prima volta in 20 mesi ha dormito dalle 23 alle 7, ben otto ore!
Ma non temete, stanotte ha ricominciato a svegliarsi ogni 20 minuti, tutto ok!

A presto (spero)

FL

img_5632

Esemplare di mamma tamarra

NO!

Ci siamo. Non so se sono solo in arrivo i temibili ‘terrible two’ o se si tratta di una periodo di transizione, ma le 2 parole più gettonate nel vocabolario di Pinino sono ormai ‘’MAMMAAAAA’’ e ‘’NO’’. Volutamente scritte in maiuscolo perchè spesso vengono urlate.
La prima non è assolutissimamente un problema, anzi! Da buona mamma zerbino mi piace che lui mi chiami di continuo, mi crogiuolo, vado in brodo di giuggiole…ma la seconda…quella mi manda un po’ in bestia.
È una settimana che qualsiasi cosa gli si avvicini alla bocca , scuote la testa e dice ‘NO’. No??? L’hai mangiato fino a ieri e ora dici no perchè hai imparato a dirlo? Però se gli do la pizza alza le braccia, urla ‘PAPPAAAAAA’  e se la mangia tutta. A un anno e mezzo mi sembra un po’ precoce come capriccio…
Non so più cosa proporgli, ogni pasto sta diventando un dramma. Mangerà oggi? Che cosa mangerà? Quanto mangerà? Ha sempre mangiato tutto senza far storie ora invece è tutto ‘NO’. E ogni tanto fa partire anche un ceffone verso la sottoscritta se insito, oltre ovviamente a scoppiare in pianti da tragedia greca.
E io mi imbufalisco anche se cerco di non darglielo a vedere. Perchè mi puoi dire no su tutto, ma se non mangi comincio a farmi le paranoie : magari non sta bene, ecco non so cucinare neanche con il Bimby, che cosa gli do ora, non gli faccio seguire una dieta equilibrata, ecco è colpa mia!
Lo so che è una fase necessaria, lo so che lo fanno perchè stanno acquisendo indipendenza, ma per un genitore (di famiglia pugliese per giunta dove la parola ‘MANGIA’ è un imperativo fondamentale) far alzare da tavola il proprio figlio non sazio (o per dirlo alla pugliese ‘non mangiato’) è uno strazio. E non sono la mamma che esagera con le porzioni tra le altre cose nonostante gli insegnamenti ricevuti 😉

Mi ingegnerò in qualche modo, supererò questo momento che ora mi lascia parecchio perplessa.
Non sarà mica la fine delmondo no??? Cerco su internet spunti, anche se un conto è leggere racconti ed esperienze sui terrible two e riderci sopra, un altro invece è affrontarli.

Vado già in paranoia per una cavolo di monosillaba.

Chissà quando mi chiederà di uscire…oh non voglio pensarci!!!

Stasera andiamo a mangiare fuori per festeggiare il compleanno di papone (auguri papone!). Lo portiamo in Temakeria con al seguito una bella schiscetta di pasta e piselli gentilmente offerta dai nonni (quindi sicuramente buona e saportita). Staremo a vedere. Che dio ce la mandi buona 😉

FL

17mind-tmagarticle

 

Essere donna oggi

Donna profilo

Essere donna oggi non è facile, più acquisiamo diritti e più la vita diventa una ‘sopravvivenza’.
Perchè in fondo di diritti ne abbiamo acquisiti tanti nell’ultimo secolo, ma c’è una cosa che non perdiamo mai : i doveri!
Quelli non ce li togliamo mai di torno, perchè li abbiamo nel DNA, è più forte di noi.
Il dovere : noi dobbiamo fare questo, dobbiamo fare quello, per forza, altrimenti non ci sentiamo all’altezza, non ci sentiamo buone, non ci sentiamo complete.
Forse oggi per festeggiare dovremmo alzarci dal letto senza doveri, ma solo con diritti:
– Il diritto di coccolarci tutti insieme nel lettone per una mezz’oretta
– Il diritto di non correre e fare tutto di fretta
– Il diritto di non rifare il letto (oggi tocca a voi uomini ;P)
– Il diritto di fare colazione tutti insieme
– Il diritto di lavorare e farci valere per quello che siamo e non per il nostro status, ossia : fidanzata = si sposerà = avrà figli = diventerà un peso.
– Il diritto di prenderci quelle 2/3 ore di permesso che ci spettano ogni tanto (invece di accumularle sempre) e pensare a noi : andiamo dal parrucchiere, dall’estetista, a fare una passeggiata, al parco con nostro filgio (quest’ultima mi renderebbe davvero felice)
– Il diritto di non cucinare, abbiamo già cucinato ieri, oggi ci sediamo a tavola e basta
– Il diritto di non accendere la tv, di tenere gli smartphone/compute/tablet lontani, di fare i fidanzatini e/o la famigliola felice come una volta, di parlare della giornata, programmare il week end.
Insomma, godiamo dei nostri diritti e lasciamo da parte i doveri, almeno per oggi…poi dalla mezzanotte il dovere prenderà di nuovo possesso del nostro corpo non vi preoccupate, lui non ci abbandonerà mai!

Buona festa delle donne a tutte ❤
FL