Il tempo passa e per fortuna me ne rendo conto!

Giornata di sole, sabato, panza piena in tutti i sensi, il marito che lava i piatti finamente. Comincio ad adorare la maternità ^_^
Una giornata perfetta : sveglia alle 6:30, riposino sul divano, suonatina e addirittura uscita serale con le mie galline in programma!!!!
Non vado in vita con le amiche da Natale… e tenendo conto che siamo solo al 29 marzo…mi faccio quasi paura!!!

Alle 18:30 esco col marito, ci facciamo un romantico hamburger prima delle prove. Errorissimo! Siamo andati in un posto che ci hanno consigliato in zona sala prove che era solo un gradino sopra McDonald, ma allo stesso piano di pesantezza. Morale : passo 2 ore di prove con mal di stomaco, pesantezza, fiatella e chi più ne ha più ne metta. Forse devo davvero diventare vegetariana….

2 ore di prove intense, belle, seduta sul mio sgabellino. Alle 22 una tragedia. Sonno, bimba irrequieta, hamburger che fa su è giù e soprattutto stanchezza pari ad essere stata in piedi una giornata intera. Io mi chiedo come penso di reggere un concerto intero il 6 aprile, ma questo è un problema a cui penseremo più avanti.

Andiamo in questo locale, ho bisogno di bere! Cioè, nel senso che l’hamburger mi ha fatto venire una sete da cammello, quindi opto per una bella coca cola con annesso rutto libero. La bevo tutto di un fiato ma peggio che andar di notte, anche lei continua a farmi su e giù con l’hamburger.

Con questo frastorno dentro comincio a guardarmi intorno, a guardare la gente e a sentirmi tanto un pesce fuor d’acqua. Anche io ero così solo 4 mesi fa? Beh non proprio, perchè da certi ‘standard’ mi ero ormai allontanata da tempo, ma questa cosa mi ha fatto parecchia tristezza. Ho visto un mucchio di gente che non accetta il passare del tempo, che deve fare la ventenne anche se ne ha 40  suonati e in maniera ridicola. Ho le mie frivolezze anche io, continuo a suonare, con un gruppo di mamme dove possiamo comunque gestire le situazioni tenendo conto della nostra età e dei nostri impegni, ma senza apparire ridicole. Solo madri degeneri 😉

Tutta la mia verve si conclude comunque a mezzanotte e mezza quando la mia carrozza di trasforma in zucca e stanca e nauseata (non solo dal cibo) decido di rincasare.

Detto questo confermo :

– di non essere ufficialmente più fatta per la vita notturna

– che per me il tempo è passato e lo accetto

– che ringrazio ogni giorno per questa creaturina che porto in grembo perchè completerà la mia vita e mi eviterà di diventare quella che non sono più

La vostra chiavica FL

Annunci